Condizioni di reclamo

Politica di ritorno

Scarica il protocollo sui reclami

I reclami possono essere presentati per iscritto via e-mail, posta o presso: BHcase s.r.o., Hlinkova 14, Košice 04001. I beni rivendicati possono essere consegnati di persona o inviati all’indirizzo specificato da Slovak Post. Ti consigliamo di assicurare la merce. Non raccogliamo le partite. Il reclamo deve includere una descrizione scritta dei difetti che sono oggetto di un reclamo e la prova di acquisto, garanzia o consegna postale. Solo uno di questi documenti è sufficiente per esercitare i diritti di responsabilità per i difetti. I reclami iniziano nel giorno in cui vengono soddisfatte cumulativamente tutte le seguenti condizioni:

a) consegna dell’avviso di reclamo al venditore,

b) consegna della merce al venditore da parte dell’acquirente;

Il venditore è responsabile dei difetti della merce al ricevimento da parte dell’acquirente. Quando gli articoli usati non sono responsabili per i difetti causati dall’uso o dall’usura. Quando le cose vendute a un prezzo più basso non saranno responsabili per i difetti per i quali è stato negoziato un prezzo più basso. Se non si tratta di cose che rovinano rapidamente o oggetti usati, il venditore è responsabile per i difetti che si verificano dopo aver preso la questione sotto garanzia (garanzia).

Il periodo di garanzia per le nuove merci è di 24 mesi, che va dalla ricezione da parte dell’acquirente. Il periodo di garanzia per le merci usate è di 12 mesi. Il periodo di garanzia per la causa del contratto è di 24 mesi. Se la trasmissione della custodia, il relativo imballaggio o le istruzioni allegate al prodotto indicano il periodo di utilizzo, il periodo di garanzia termina prima di tale data.

Il periodo di garanzia per l’acquirente che non è un consumatore è di 24 mesi.

Se un articolo acquistato in negozio, diverso dall’imprenditore venditore, il periodo di garanzia inizia a funzionare solo dalla data di messa in funzione se l’acquirente ha ordinato la messa in funzione non oltre tre settimane dalla ricezione del caso e dal diritto E l’esecuzione tempestiva del servizio per fornire l’assistenza necessaria.

La carta di garanzia viene rilasciata su richiesta dell’acquirente. Per le denunce è una prova sufficiente di acquisto.

Se un prodotto ha un difetto che può essere rimosso, l’acquirente ha il diritto di essere libero, tempestivo e correttamente rimosso. Il venditore è obbligato difetto immediatamente rimosso.

Gli acquirenti possono, invece di rimuovere i difetti, richiedere di modificare l’elemento o se il difetto si riferisce solo alle cose, sostituire i componenti, se la squadra non provoca costi irragionevoli per il venditore per il prezzo della merce o la gravità del difetto. Il venditore può sempre sostituire, invece di rimuovere i difetti, sostituire la cosa difettosa per un impeccabile, se l’acquirente non provoca gravi problemi. Se il difetto non può essere rimosso e che impedisce che la materia possa essere correttamente utilizzata come un oggetto senza difetto, l’acquirente ha il diritto di scambiare le cose o di disporre del diritto di recedere dal contratto. Gli stessi diritti appartengono all’acquirente, anche se in caso di difetti rimovibili, ma se l’acquirente non è per il ripetuto occorrenza del difetto dopo la riparazione o per un maggior numero di difetti che dovrebbero essere dovuti. Nel caso di altri difetti irremovibili, l’acquirente ha diritto ad uno sconto ragionevole dal prezzo delle cose.

I diritti di responsabilità per i difetti si applicano dal venditore all’indirizzo del venditore. Se tuttavia è indicato nel Servizio di Garanzia di Garanzia, che è in loco presso il venditore o il compratore più vicino all’acquirente, esercita il diritto di riparare il servizio di garanzia. Il servizio di garanzia è obbligatorio per effettuare le riparazioni entro non oltre 30 giorni.

Se lo scambio, il periodo di garanzia ricomincia dal ricevimento di nuove cose. Lo stesso vale se c’è una sostituzione del componente alla quale viene fornita la garanzia.

La soluzione del reclamo significa il completamento dei procedimenti di denuncia che distribuiscono il prodotto riparato, lo scambio di prodotti, il rimborso del prezzo di acquisto del prodotto, il pagamento di uno sconto ragionevole dal prezzo del prodotto, la richiesta di scrittura per scaricare l’operazione o la sua motivazione rifiuto.

La domanda richiede che il venditore determini il metodo per gestirlo immediatamente o in casi complicati entro 3 giorni lavorativi dalla data della richiesta, in casi giustificati, in particolare quando una valutazione tecnica complessa della condizione del prodotto o del servizio, entro 30 Giorni dalla data della richiesta. Dopo aver determinato il modo di dotare immediatamente il reclamo, in casi appropriati, una denuncia può essere equipaggiata in una data successiva; La denuncia non richiede più di 30 giorni dalla data della richiesta. Una volta scaduto il termine per la liquidazione del credito, l’acquirente ha il diritto di annullare il contratto o il diritto di scambiare il prodotto con un nuovo prodotto.

Se l’acquirente presenta un prodotto di reclamo nei primi 12 mesi di acquisto, il venditore può risolvere il reclamo respinto solo sulla base di una valutazione professionale; Qualunque sia l’esito della valutazione professionale da parte dell’acquirente, sarà richiesto di coprire il costo della valutazione degli esperti o altri costi legati alla valutazione dell’esperto. Il venditore deve fornire all’acquirente una copia della valutazione professionale che giustifica il rigetto della denuncia entro 14 giorni dalla data della denuncia. Se i prodotti di denuncia dei compratori saranno di 12 mesi dall’acquisto e il venditore ha rifiutato, il venditore dimostra di risarcimento del credito, il quale l’acquirente può inviare il prodotto alla decisione professionale. Se il prodotto viene inviato all’esperienza di una persona designata, i costi di valutazione degli esperti e tutte le altre spese correlate sostenute in modo ragionevole sono a carico del venditore indipendentemente dalla sentenza di esperti dei risultati. Se la valutazione dell’esperto acquirente mostra la responsabilità del venditore per i difetti, la denuncia può essere nuovamente applicata; Durante l’esecuzione di un periodo di garanzia professionale di valutazione è sospeso. Il venditore è tenuto a rimborsare l’acquirente entro 14 giorni dalla data del reclamo restituendo tutti i costi sostenuti per la valutazione degli esperti, nonché tutti i relativi costi sostenuti in modo ragionevole. La reclamo non può essere respinto.

Il venditore è tenuto a presentare una domanda nell’applicazione della conferma del compratore. Se la richiesta di garanzia è effettuata tramite posta elettronica, il venditore è tenuto a confermare la presentazione di una denuncia immediatamente consegnata all’acquirente; Se non è possibile consegnare il certificato immediatamente, deve essere consegnato senza alcun ritardo indebito, oltre alla prova della liquidazione del credito; La conferma della presentazione di una denuncia non può essere consegnata se l’acquirente ha la possibilità di dimostrare un reclamo in un altro modo.

Ritorni – ritiro senza dare ragione

L’acquirente ha diritto di recedere dal contratto senza motivazione entro 14 giorni dalla ricezione delle merci. Questo diritto può essere utilizzato solo dal consumatore.

Le merci sono considerate sequestrate dall’acquirente nel momento in cui l’acquirente o una terza persona diversa dal vettore prende in consegna tutte le merci ordinate, ovvero se a) le merci ordinate dall’acquirente in un ordine e fornite separatamente, al ricevimento Delle merci che sono state le ultime, b) le forniture di merci composte da lotti o pezzi multipli, il tempo di ricezione dell’ultimo lotto o pezzo; c) le merci vengono consegnate ripetutamente per un periodo limitato, al ricevimento delle merci consegnate in primo luogo.

L’acquirente può annullare il contratto, il cui oggetto è la consegna delle merci, anche prima dell’inizio del periodo di recesso.

L’acquirente non può annullare il contratto oggetto del quale è:

  • La vendita di beni o servizi il cui prezzo dipende dalle fluttuazioni del mercato finanziario che il venditore non può influenzare e che può avvenire durante il periodo di recesso,
  • Vendita di merci conformi alle specifiche esigenze del consumatore, ordini personalizzati o beni destinati ad un determinato consumatore,
  • La vendita di merci, che può essere dovuta alla sua natura dopo la consegna inseparabilmente mescolata con altre merci,
  • Vendita di registrazioni audio, registrazioni video, registrazioni audio, libri e software informatici venduti in un caso protettivo se l’imballaggio dei consumatori è stato rilasciato,
  • Vendita di periodici ad eccezione delle vendite all’accordo di sottoscrizione e vendita di libri non forniti in un caso protettivo,
  • Fornendo contenuti elettronici diversi da quelli su un supporto tangibile se la prestazione è iniziata con l’espresso consenso del consumatore e il consumatore ha dichiarato di essere ben informato sull’espressione del consenso perde il suo diritto di recesso.

L’acquirente può esercitare il diritto di annullare il contratto per iscritto o su un altro supporto durevole (per es. E-mail) o inviando il modulo completo, disponibile su https://bhcase.eu/wp-content/themes/mrtailor-child/pdf/Withdrawal_form.pdf

Il diritto di recesso è applicabile inviando un avviso di recesso e l’ultimo giorno del periodo di 14 giorni.

Al ricevimento del bando di ritiro i venditori hanno restituito all’acquirente entro 14 giorni tutti i pagamenti ricevuti da lui nell’ambito del contratto o in connessione con questi, compresi i costi di spedizione, consegna e spese di spedizione e di altri costi e spese. Il venditore effettua un rimborso nello stesso modo in cui gli acquirenti utilizzano nel loro pagamento. L’acquirente e il venditore possono concordare un diverso tipo di rimborso.

Il venditore non è tenuto a pagare il costo aggiuntivo all’acquirente se l’acquirente ha espressamente optato per un altro metodo di servizio rispetto al metodo convenzionale meno costoso offerto dal venditore. Costi aggiuntivi: la differenza tra il costo di consegna scelto dall’acquirente e il costo del metodo di consegna più conveniente offerto dal venditore.

Se il contratto è il venditore non è obbligato a restituire il pagamento all’acquirente prima che le merci siano state consegnate o fino a che l’acquirente non dimostri di inviare la merce al venditore, a meno che il venditore proponga di raccogliere la merce personalmente o attraverso le sue persone autorizzate .

L’acquirente è tenuto a restituire la merce entro 14 giorni dalla data del ritiro o consegnarli al venditore oa una persona autorizzata dal venditore per la consegna. Tale periodo è considerato osservato se la merce viene consegnata per il trasporto entro l’ultimo giorno del periodo.

Se il contratto è pagato dall’acquirente solo il costo di restituzione della merce al venditore o una persona designata dal venditore al ricevimento della merce e il costo della restituzione di beni che per loro natura non possono essere restituiti per posta.

L’acquirente è responsabile di un valore diminuito, che è stato generato come conseguenza di tale trattamento di merci che sono al di là del trattamento necessario per accertare le caratteristiche e il funzionamento delle merci.

L’acquirente ha ricevuto, dopo aver ricevuto la merce, l’opportunità di verificare la sua funzionalità, ma non può utilizzare il prodotto se si ritirerà. Al fine di stabilire la natura, le caratteristiche e il funzionamento delle merci, il consumatore deve gestire e ispezionare le merci solo nel modo in cui sarà consentito in un negozio di “mattoni e malta”. L’acquirente è tenuto a fare durante il periodo di ritiro delle merci che ha gestito e controllato con la dovuta cura.

Risoluzione alternativa delle controversie

Gli acquirenti – il consumatore – hanno il diritto di contattare il venditore per richiedere l’intervento correttivo (e-mail all’indirizzo eshop@bhcase.it) se non è soddisfatto del modo in cui il venditore risponde alla denuncia o se ritiene che il venditore ha violato i suoi diritti dei consumatori . Se il venditore risponde a questo rifiuto di richiesta o risponde entro 30 giorni dalla sua partenza, il consumatore ha il diritto di presentare una risoluzione alternativa di controversie una risoluzione alternativa di controversie (in prosieguo l’ente ADR) ai sensi della legge 391/2015 Z.z. Le entità e gli organismi ARS hanno diritto a persone giuridiche ai sensi della Sezione 3 della legge 391/2015 Z.z. L’elenco delle entità ADR è disponibile sul sito del Ministero dell’Economia www.mhsr.sk. Proposta, il consumatore può presentare la maniera di cui alla sezione 12 della legge 391/2015 Z.z.

Il consumatore può presentare una denuncia tramite una piattaforma alternativa per la risoluzione delle controversie RSO, disponibile online all’indirizzo http://ec.europa.eu/consumers/odr/index_en.htm.

ADR può essere utilizzato come consumatore – una persona fisica che, nella conclusione e nell’esecuzione del contratto, non agisce nell’ambito della sua attività, occupazione o occupazione. La risoluzione alternativa delle controversie riguarda solo le controversie tra consumatori e venditori, derivanti da un contratto di consumatore o in relazione al contratto di consumatore. La risoluzione alternativa delle controversie riguarda solo i contratti a distanza. La risoluzione alternativa delle controversie non si applica alle controversie in cui il valore della controversia non superi l’importo di 20 EUR. L’ente ADR può richiedere al consumatore di pagare una tassa per l’avvio di un massimo ADR di 5 EUR IVA inclusa.